Cerca nel Sito

Misure di sostegno all’accesso all’ abitazione

Piano casa a favore delle categorie disagiate

image_pdfimage_print

 L’
art  6 commi  2, 3, 4,
5 del D.l. 102 Legge
n.
124 il 28 ottobre 2013 prevede:

la creazione
di un nuovo fondo

presso il
Ministero delle
Infrastrutture e
il rifinanziamento di tre fondi giÃ
esistenti
:
complessivamente 240 milioni di euro per i quattro fondi
al fine di
rendere più sostenibili gli oneri da mutuo e da affitto per le famiglie e le
persone
svantaggiate.

FONDO DI SOLIDARIETÀ PER I MUTUI PER L’ACQUISTO DELLA PRIMA CASA

link utili
 

http://: www.dt.tesoro.it

Sul sito del Ministero
dell’ economia  
http://www.dt.tesoro.it/it/doc_hp/fondomutuipc.html si può trovare la
modulistica.

FONDO PER L’ACCESSO AL CREDITO PER
L’ACQUISTO DELLA PRIMA CASA

link utili 

http://www.diamoglifuturo.it/fondo-casa


FONDO
DI SOSTEGNO PER L’ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE 

I conduttori, in
possesso dei requisiti, potranno accedere al Fondo partecipando ai bandi
pubblici comunali
.

 FONDO DI GARANZIA A COPERTURA DEL RISCHIO DI MOROSITÀ DI LOCATARI ALTRIMENTI AFFIDABILI 

è istituito presso il Ministero delle infrastrutture e
dei trasporti un Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli, con una
dotazione pari a 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2014 e 2015. Le
risorse del Fondo possono essere utilizzate nei Comuni ad alta tensione
abitativa
che
abbiano avviato, entro la data di entrata in vigore della legge di conversione
del presente decreto, bandi o altre procedure amministrative
per l’erogazione di
contributi in favore di inquilini morosi incolpevoli
dove siano
già stati attivati bandi per l’erogazione di contributi in favore di inquilini
morosi incolpevoli. Con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei
trasporti, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, sentita
la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province
autonome di Trento e Bolzano, le risorse assegnate al Fondo di cui al primo
periodo sono ripartite tra le regioni e le province autonome di Trento e di
Bolzano
. Con il
medesimo decreto sono stabiliti i criteri e le priorità da rispettare nei
provvedimenti comunali che
definiscono le condizioni di morosità incolpevole
che consentono l’accesso ai contributi. Le risorse di cui al presente comma
sono assegnate prioritariamente alle regioni che abbiano emanato norme per la
riduzione del disagio abitativo, che prevedano percorsi di accompagnamento
sociale per i soggetti sottoposti a sfratto, anche attraverso organismi
comunali. A tal fine, le
prefetture-uffici territoriali del Governo adottano misure
di graduazione programmata dell’intervento della forza pubblica nell’esecuzione
dei provvedimenti di sfratto
.

Guarda anche

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>